Leggere scrivere e pubblicare Racconti online su Owntale

Una piattaforma ricca di funzionalità dove pubblicare, leggere e scrivere racconti gratuitamente. Mettiti alla prova e raggiungi il punteggio milgiore!

Tappeto di foglie,

secche e gialle d’autunno,

i nostri passi lievi

che vengono da lontano,

eppure sono così vicini.

Il rumore del vento,

così forte,

da scompigliarci,

spazzarci via,

per sempre.

Sarà forse vero?

No, non lo è.

Il cuore sussulta

in preda a un ricordo.

Ciò che era,

è ancora.

Lo senti questo odore?

Aria fredda e erbosa,

mi gela i polmoni,

mi invade di vita nascosta.

Senti meglio.

Sì, c’è qualcosa.

Raffiche di vento

mi portano via,

e mi dicono di restare.

Resta un istante.

Lo senti?

Un profumo intenso,

mai scritto,

impregna le narici.

Camino acceso,

legna bruciata,

caccia appena iniziata,

gocce di rugiada su fili d’erba,

coperte soffici e calde sul divano.

Lo sento,

ti sento.

Sei di nuovo quì,

con me,

dentro di me,

e nel fuori che mi avvolge.

Non andartene.

Eccoti.

Un istante soltanto.

I nostri passi,

lievi,

poi pesanti.

Gli occhi sgranati

di un bambino,

l’eco di una parola,

“per sempre”.

Eccola,

la promessa sigillata col sangue.

Ti tengo.

Ti tengo in vita,

con le unghie,

con i denti,

con le membra lacerate,

col cuore sanguinante.

Ti tengo.

Sì, per sempre.

 

1
0
RiversFlowsInYou87

"Lei non ha una religione. La sua fede risiede nelle stelle, nei fiori, nell'oceano, e in sè stessa." (Zachry K. Douglas)

Commenta il racconto di

Lascia un commento

5 Comments