Leggere scrivere e pubblicare Racconti online su Owntale

Una piattaforma ricca di funzionalità dove pubblicare, leggere e scrivere racconti gratuitamente. Mettiti alla prova e raggiungi il punteggio milgiore!

E poi ti osservo con quel viso così giovane ma già così stanco e penso a quelle polveri che ti inebriano il cervello e vorrei tanto sapere da cosa esattamente stai scappando. Vorrei tanto sapere dov’ è finito quell angelo che era sdraiato aggrappato al mio cuore e che si svegliava nel cuore della notte per vedere se ero ancora accanto a lui. Mi chiedo se in mezzo a tutta quell’ ombra che ti assedia l’ anima uno spiraglio di luce ancora si fa spazio. Me lo chiedo e prego che sia così. Perché nonostante quegli occhi persi la mia mano è accanto alla tua e ti stringe forte anche se non ci sono, anche se accanto a te ci sono solo mostri pronti ad offrirti un ora di silenzio in cambio ogni volta di un pezzo di anima in più; in cambio della vita che ci stanno portando via, delle notti a fare l’ amore e a ridere pensando ai nomi da dare ai nostri figli che poi alla fine per un maschietto rimaneva sempre quello di tuo padre.

Ma un attimo prima che quella polverina bianca ti trasformi in un mostro ci pensi a quando mi stringevi forte e non volevi lasciarmi? Ci pensi a quando stiamo insieme che veniamo prima noi e il resto del mondo non solo può aspettare, non esiste.

Mi sono capitate tra le mani le tue foto da piccolo: un bambino vivo, con gli occhi che non sono mai cambiati, un bambino già grande con sogni già troppo grandi per quelle manine. Guardo quelle foto e ritrovo quell uomo che mi imboccava perché il cibo io proprio non lo volevo. Quell’uomo che curava quell’ anima fragile e che accarezzava le ossa come se fosse normale. Ed è da quelle ossa che l abbiamo tirato fuori quell amore che non si spezza e che ti fa tanto paura. Ed io me lo ricordo ancora che con te quei bocconi non sembravano lame taglienti.

Ma adesso ti guardo e tu ancora sorridi e stringo i resti di vita che non sono ancora da buttare; stringo il coraggio e la forza che hai dimenticato di avere. Stringo l amore che senti e quello che mi dai e scelgo te con tutti i danni che comporti. Scelgo il tuo bisogno di sentirti al sicuro, scelgo la paura che hai di essere tradito, scelgo il tuo orgoglio e il mio dell uomo che so che sei in mezzo a tutta quella polvere. Scelgo di non salvarti ma di camminarti accanto affinché tu possa farlo da solo e non importa le volte che impazzirai, io ti amerò di più. Ti scelgo e lo faccio perché sei il pezzo che manca per completare l anima. Non importa quanto pesa il sacco di pensieri che hai sulle spalle, mi metterò accanto e lo sorreggeremo insieme e insieme, un giorno, saremo l esempio migliore di amore che avremmo potuto dare ad esseri puri che avranno i nostri occhi.

1
0
Ariel_whitewitch

Semplicemente scrivo. A volte sono più poetica altre meno... A volte mi svuoto l anima e, come dico sempre, all anima non interessano le virgole. Parlo di me e di tutto quello che mi passa per la testa. Benvenuti nel mio mondo❤️

TAGS:

Commenta il racconto di

Lascia un commento

1 Comments