Leggere scrivere e pubblicare Racconti online su Owntale

Una piattaforma ricca di funzionalità dove pubblicare, leggere e scrivere racconti gratuitamente. Mettiti alla prova e raggiungi il punteggio milgiore!

Di notte immergerò le mani nel cielo,
sceglierò le conchiglie più belle,
cercherò perle: sfere celesti

Di notte riuscirò a vedermi al loro interno
felice in un passato mai accaduto.

Di notte scalerò le montagne d'inverno 
soffrirò fame e freddo 
per respirare l'aria pulita.
Sentirò il fuoco del primo respiro 
i polmoni incendiare.

Di notte correrò in praterie umide
vedrò le istantanee del domani fluire.
Dividerò il vento a sfavore, in due destini.

Di notte mi chiederò dove andrò a finire,
se mai troverò tutti i momenti smarriti

Di notte cercherò le parole
per esprimere il dolore del tempo:
Il corvo, l’uccello nero che picchietta
sul vetro della mia finestra
Di notte quando il vento soffia
quando l’anima, la luna
è coperta da nuvole di malinconia

Di notte scriverò temporali di parole
per sopravvivere alla siccità dell’esistenza.

6
0
TAGS:

Commenta il racconto di

Lascia un commento

5 Comments

  1. Patel
    Patel

    Sopravvivere alla siccità della esistenza.
    Questa mi pare sia il bandolo dell’ elegia poetica che fa’ perno su una narrazione e confessione coraggiosa e priva di orpelli.
    Un puntuale riepilogo di esperienze non sempre al passo con le desiderate aspettative.
    Ma pur tuttavia un punto di arrivo dal quale ripartire con una adeguata carica di positività.

  2. Leah_Chopin
    Leah_Chopin

    Fare della poesia al giorno d’oggi penso che sia qualcosa di assai complesso. In un mondo dove abbiamo visto e provato davvero troppe cose e in cui tutto cambia a colpo d’occhio, riuscire a scuotere i cuori con piccoli versi penso sia una grossa impresa. Proprio perchè sei riuscito a trasmettermi qualcosa ho apprezzato molto questo scritto, non mi capitava da parecchio, quindi ti ringrazio!


  3. La notte spesso ci aiuta ad alleviare alcune giornate, ci trascina con sé donandoci una visione onirica del reale! Bravo Albi, hai rievocato attraverso il testo immagini poetiche con ottimi spunti di riflessione!